Il teatro e la vita

Dopo il volume di racconti "Storie di vita",
l'autore pubblica questa interessante opera teatrale
constituita da due commedie.
Attraverso una satira bonaria, ma arguta e penetrante,
sono posti all'attenzione dei lettori quadri di vita locale,
problemi esistenziali e forme espressive
di una società contadina legata alla tradizione,
ma anche in profonda trasformazione.
I temi posti alla riglessione comune sono molteplici,
ma l'attenzione viene riportata principalmente
sulla questione dell'alcolismo,
della vecchiaia e del rapporto tra le diversogenerazioni.
Nei testi si passa dalfitto scambio
di battute comiche e popolaresche ai monologhi riflessivi,
spesso carichi di grande amarezza,
ma intrisi anche di profonda umanità.
I personaggi sono figure emblematiche
della realtà socio-cultutale molisana,
fatta di rapporti di vita complessi,
ma sembre schietti ed autentici.
Siamo sicuramente nel filone del teatro popolare,
ma le due commedie vi si inseriscono in modo originale,
con una grande maestria nella costruzione
dei dialoghi e con un uso misto delle strumento linguistico,
in cui si passa con abilità
dall'idiona nazionale al dialetto locale.
I copioni cercano di dare al lettore
la bellezza e l'immediatezza del rapporto interattivo
tra attori e pubblico ed in qualche circostanza
danno effetti di ralazione molto originali.
La pubblicazione è diffusa in prima edizione
in cinquecento copie i cui proventi
saranno devoluti interamente in beneficenza



Il teatro e la vita
(pagina iniziale)