La Chiesa Di Santa Maria

"ristrutturata"

Duronia

Chiesa Santa Maria          Chiesa Santa Maria

Chiesa Santa Maria           Chiesa Santa Maria




"La Madonnella"
Una Stella che brilla da sempre

Diac. d. Antonio Adducchio



La Chiesa di S. Maria dedicata all'Assunta è uno dei pochissimi simboli dell'arte cristiana cattolica che evidenziano il senso e la profondità della fede dei nostri antenati, che ancora oggi sono visibili sul territorio Duroniese.

La stessa Chiesa di S.Nicola (1731) è successiva all'origine, e alla devozione che si è sviluppata attorno al colle della Madonna, dove sorge la Chiesa dedicata alla Vergine SS. Una data riportata sul portale dell'attuale sacrestia (1679) indica che probabilmente nel luogo ancora prima di questa data vi era qualche piccolo tempo sacro, è questo il periodo in cui troviamo la prima petizione alla S. Sede per sollecitare il DOGMA dell'Assuzione (P.Shguanin), che sarà poi proclamato circa 300 anni dopo, nel 1950 da Pio XII.

Non possiamo però ignorare che le Chiese antiche già dal VI sec. celebravano la festa liturgica dei Transito, o della Dormizione di Maria. Tornando alla nostra Chiesetta, quella del 1679 si può dire quasi con certezza che era una delle tante Cappelle private sparse sul territorio Molisano, questa di S. Maria apparteneva alla famiglia Morsella (chili d Fulie). Probabilmente si usava anche per seppellire i morti, visto che la costruzione dei cimiteri e succesiva, ecco perchè sotto i pavimenti delle Chiese ed intorno ad esse vi sono tanti sepolcri.

Nella Chiesucola veniva venerata una Madonna col Bambino raffigurata su tela, contempiata nella gloria da S. Antonio di P. e da S. Carlo B., il dipinto più volte restaurato è risalente al XVI sec. ed è ora visibile al lato dell'altare della Chiesa. Gli scalini che introducono alla porta della Cappellina (attuale sacrestia) sono datati al 1702, è pietra bianca scalpellata ed è in condizioni abbastanza buone, nonostante le intemperie che vi si abbattono. La chiesa grande (quella attuale) fu costruita per il culto del popolo della contrada, che aumentava sempre di più, e anche per favorire l'afflusso di tutto il popolo Duroniese e dei paesi d'intorni il giorno della festa della Madonna.

Il tempo è risalente all'inizio del 1800 e la 2° Domenica di settembre del 1887 la Vergine; (la cui immagine del 1869 di E. Labbate di Carovilli) fu posta nella nicchia sull'altare maggiore, la statua della Madonna è di note vole interesse sia artistico che teologico, si erge da una nuvola azzurrastra sorretta da tre angeli, con le braccia allargate sembra contenere il mondo intero e gli occhi che fissano il cielo indicando a noi tutti la gioia dell'Eternità. La Chiesa fu decorata nei 1949 dai pittori f.lli De Marco di Venafro, i particolari delle tre volte del soffitto rappresentano, la natività di Maria, l'Annunciazione, l'Assuzione e Incoronazione, che sono tre momenti fondamentali della vita della Vergine SS. Gli affreschi appaiono con discreta bellezza, anche perchè rovinati da infiltrazioni d'acqua prima del restauro del tetto avvenuto nel 1980, si è dovuto intervenire con accortezza per riportarli alla luce. La festa dell'Assunta per motivi di scarsa popolazione dalla Borgata dal 1978 è stata anticipata al 18 di Agosto, favorendo cosi la partecipazione numerosa di tanti nostri Duroniesi residenti a Roma e all'Estero.

Di un certo interesse è anche l'immagine raffigurante l'Arcangelo S.Michele, che si venera L'otto Maggio, la scultura è in gesso, non sappiamo l'epoca a cui risale, ma nel registro della chiesa già dal 1880 troviamo annotate spese per la festa di S.Michele. L'immagine di S. Giuseppe che adesso si festeggia il 1° Maggio è di epoca recente. Le stazzioni della Via Crucis, sono dipinte su carta, con una appropriata cornice di foglia dorata, si conservano in buono stato e portano come data il 1890. L'organo a canne che si trova sul coro sopra l'ingresso principale della Chiesa, è del 1907 della ditta Favorito di Napoli, è un piccolo gioiello che però ha bisogno di un restauro per far sentire le sue note, speriamo di provvedere in futuro. Per mettere in risalto il valore artistico della Chiesa, abbiamo iniziato dei lavori che anche all'esterno mostrano tale patrimonio, si è pensato di riportare in pietra la facciata e altre parti più evidenti, con ripulitura dell'intonaco, e sostituzione delle grondaie, così anche ail'esterno li tempo apparirà più dignitoso.

Per tali lavori stiamo affrontando dei grossi sacrifici, perciò chiediamo l'aiuto di chiunque voglia collaborare con una offerta generosa, la Madonna che conosce tutte le intenzioni dei suoi figli, gioirà per ogni gesto di generosità, che continuerà la storia di questa chiesa a Lei dedicata, e soprattutto per la Fede e la devozione che il popolo Duroniese ha sempre coltivato.

   Lavori da effettuare in futuro
    1. Pavimento della chiesa
    2. Sistemazione dell'altare
    3. Sistemazione della cappellina del 1679
    4. Rettificazione dell'organo a canne



[Immagini d'Ieri] [Immagini d'Oggi] [Parrocchia]
[In Ricordo di] [Commemorazione] [Famiglie] [Racconti]
[Duroniesi] [Nascita] [Matrimonio] [Gastronomia]
[Comune di Duronia] [Avvenimenti] [Media] [Comuni Molisani]
[Commerci] [Turismo] [Informazione Utile] [Indice & Aiuto]
[Famosi Italiani] [Links per Molise] [Links Italia]
[Segnate il Guestbook] [Visitate il Guestbook] [Primo Guestbook]
HOME (english) ..................... HOME (italiano)
HOME


mailbox
Email