In Ricordo Di

Savino Tartaglia

1938 - 2014

Nato il 18 gennaio 1938 a Santa Maria di Duronia, Italia
deceduto il 12 agosto 2014 a Montreal, Quebec, Canada


savino savino

La messa memoriale si è svolta alla chiesa
Notre Dame de la Consolata di Montreal.
La famiglia tutta ringrazia i partecipanti per le sentite condoglianze.
Nostro padre rimarrà sempre vivo nella nostra memoria e nei nostri cuori.


Cinzia

Monsignore, membri del clero, mamma, famiglia e amici;
Grazie per la vostra presenza oggi - un giorno pieno di dolore per noi ma anche un giorno per onorare la vita e la memoria del nostro caro papa.

Vi posso assicurare che cera solo un Savino Tartaglia, una persona unica e molto speciale.
Vi posso parlare a non finire di tutte la sue qualità meravigliose come un essere umano, un marito, un padre... un amico.
Vi posso parlare della sua incredibile intelligenza e il suo senso d'umore che abbiamo sempre apprezzato e che siamo fieri d'aver preso da lui. Vi posso parlare di papa, un appassionato oratore, sempre pieno di storie e informazione che penso anche voi le potete attestare.

Ma oggi, vi parlo di Savino Tartaglia, nella sua vera essenza... una tanto semplice e sacra... e che Papa, un uomo tanto onesto e sincero, a vissuto la sua vita sempre nei veri valori della vita, valori profondi di fede, spiritualità e amore. I suoi morali di vita erano sempre la sua guida e la sua forza per fare il bene verso tutti contro qualunque ostacolo.

Per lui, fede era la sua pace, suo cuore e anima... Una persona profonda nei suoi pensieri e emozioni, e per quanto era imperfetto, lui aveva quella capacita d'amore, di perdono, di accettare che Dio ci chiede da tutti noi.

Tu papa, ci hai dato questo esempio meraviglioso di vita e io posso dire che tutti i tuoi figli, e la tua cara moglie Lina, siamo oggi le persone che siamo perché tu eri il nostro papa.

E con tanto amore nei nostri cuori che ti vogliamo ringraziare carissimo papa per tutto che eri per noi, per tutto che ci hai dato e che ci hai insegnato, per tutto che hai fatto per noi tramite tutto il tuo lavoro, le tuoi lezioni e i tuoi consigli... ma dire grazie non basta. In tuo onore, saremo noi delle riflessioni di te caro Papa, con la speranza che saresti fiero di noi come quanto noi siamo stati sempre fieri di te.

Adesso il tuo spirito e libera caro papa, finalmente, la sofferenza non e più... ce solo amore, pace e serenità intorno di te... tutto che hai sempre voluto e meritato.

Ci manchi tantissimo Papa...e Ti amiamo sempre e sei sempre vivo in noi tutti.

"God saw you getting tired and a cure was not to be. So He put His arms around you and whispered 'Come to Me'."

My dad always told us "Quando Dio mi chiama, io saro pronto.."
He felt this because he lived his life with no regrets, with such goodness of heart and a clear conscience... know that he would wish this gift for all of you.
Thank you, grazie


Gianluca

My grandfather was a great man. He was always willing to help others whenever he could. He was also a very interesting man, full of knowledge, like an encyclopedia. You could learn so many things. We also related in many ways, including talking too much.

It's really sad that he couldn't have stayed with us longer because he would have really loved to have seen his grandkids grow older. I loved my grandfather and although I miss him a lot, I know that he is no longer suffering and now he is free of pain.
Rest in peace nonno, we love you.


Lorena

Monsignor, members of the clergy, mom, brothers and sisters.
Thank-you for your presence today, to join our family in celebrating my father’s life. Today, on behalf of your children, I want to tell you, Papa, what we didn’t tell you everyday nor had a chance to ever tell you, because we had a false sense of security that you would be there forever with us, but instead you were taken from us too soon.

Papa, we love you with all our hearts and we so thank-you for making us who we are today. If we are generous, caring, conscientious, honest, hardworking, and most of all "loving" human beings it's because YOU were our role model.

Thank-you for taking care of us, showing us the beauty that exists in the world and in people. You broadened our horizons and encouraged us to always do our best, or do nothing at all.

Thank-you, for making our world safe, secure, bright, and full of promise.
Thank-you, for the countless stories you took the time to "invent" and share with us.
Papa, you cannot and will not be forgotten in the hearts and minds of your family and the many you touched during your life. You will continue to live through us and the generations that follow. You created a legacy that we are proud to be part of, today and forever. And now we say to you, two words - the first words we ever told you and now the last - "Ciao papa".


Lina

18 gennaio 1938
Nasce in Santa Maria, piccola borgata del comune di Duronia, nel Molise, un bambino che si chiama Savino. Savino Tartaglia cresci robusto fra le rocce, i campi, il fiume, uno scenario di montagna. Così cresci forte ed intelligente. Hai la forza e l'agilità d'un capretto e riesci molto bene negli studi. La tua vita e serena, molto sport. Vieni presto inserito per la tua agilità ed intelligenza in squadre di calcio importanti, diventi un campione, collezioni "gol" e sei da tutti ammirato, ti vogliono tutti bene, hai un bel carattere, sei gioviale e buono, prendi gli studi di medicina, una cultura immensa, ti piace lo studio e sai tutto di tutto come un "internet umano".

Poi, nel 1967 l'avventura in Canada con me, tua moglie, e una bambina, Tinuccia, l'inizio non facile, il lavoro, un nuovo ambiente e ricostruirsi e adattarsi ad un mondo che non era il tuo. Sei passato dallo studio e dallo sport a un mondo dove il denaro conta troppo. Dove la persona vale di più secondo la quantità di denaro che produce. Tu non hai mai accettato questa mentalità. Il tempo e passato, la famiglia e cresciuta ed ha riempito tanti vuoti della tua vita, così: anche il golf che amavi tanto. Sino ad arrivare a quel giorno tragico del 15 marzo 2014. Inizia così la tua scomparsa.

Savino te ne sei andato silenziosamente, non era questo il tuo modo di fare, di solito aggressivo e un po' arrogante, sicuro di te e pronto a fronteggiare tutti. Te ne sei andato silenziosamente, quasi di nascosto, perché tu al contrario di come ti manifestavi, eri una persona schiva e semplice, solo io lo so. La tua vita, il tuo sapere eri come una enciclopedia vivente, un libro dove c'era scritto tutto, fatto di tutto.

Con un infinito amore per la famiglia e per lo sport. Una persona leale, onesta, piena di principi. Dicevi sempre, 'se io vengo meno ai principi della vita che Iddio mi ha dato non potrei più vivere. Eri sempre pronto ad aiutare, non ti negavi mai. Credo che hai fatto più per aiutare gli altri che te stesso. Non ti risparmiavi mai, eri d'una natura buona e generosa. Hai avuto la forza e il coraggio di andare contro corrente per i tuoi principi giusti di onesta' e lealtà, sei stato come un faro che nel buio hai mandato una luce per illuminare il cammino di tanti, ora sei in cerca di una luce più grande, luminosa, quella divina. Rimarrai per sempre un esempio. La vita non ti viene tolta ma trasformata verso quella strada di luce e di amore divino. Ci mancherai. Ti amiamo, prima eri un campione ora sei il nostro angelo eroe. Siamo stati fortunati ad averti.

Nell'ultima pagina del libro della tua vita tu Savino ci hai scritto: Vi voglio tanto bene e vi voglio sereni come lo sono io. Qui non siamo niente. Iddio e' tutto. Non si può non andare quando Lui ci chiama. Lui ha bisogno di noi e Lui l'onnipotente per prima cosa ci domanderà: cosa ne hai fatto della vita che ti ho dato? E allora dobbiamo esserne degni e ci sarà il premio più bello che solo Lui può darci. Ai miei figli, ai miei nipotini, alla famiglia tutta, sentitemi sempre vicino perché io lo sarò. Arriverderci e pensatemi con tanta gioia, solo cosi sarò sereno.

Sposo-Paparuccio-Nonnetto
Savino


In Ricordo di
Duronia